Anime Factory presenta l’attesa conclusione delle immortali vicende che ruotano attorno al legittimo successore della Divina Scuola di arti marziali Hokuto. Gli avvenimenti seguiti al capitolo della Capitale Imperiale portano Kenshiro nell’ostile Terra dei Demoni. Ken raggiunge Lynn ma viene posto di fronte alle origini e al destino della divina Scuola di Hokuto. L’esito decisivo di ogni battaglia è finalmente disponibile in Ken il Guerriero 2 Parte 2.

Il capitolo finale nella terra della violenza

La Terra dei Demoni si trova al di là del mare. È un territorio dove non c’è posto per la pietà e l’unica legge ammessa è quella della forza. La sconfitta equivale alla morte e ogni mezzo è consentito per sconfiggere l’avversario.

In questo territorio, l’unico destino possibile per i deboli è la sottomissione. L’appellativo di “demone” è un privilegio che si conquista sul campo, dopo essere sopravvissuti a un duro periodo d’addestramento e aver eliminato centinaia di rivali.

Una struttura gerarchica definita

Questa violenta società di guerrieri è caratterizzata da una precisa struttura gerarchica, alla cui base si trovano i demoni che non hanno ancora diritto a possedere un nome. La possibilità di ottenere un nome si acquisisce sconfiggendo avversari, e a questa classe appartiene il quindicenne sterminatore della ciurma del Pirata Rosso che aggredisce Falco al suo arrivo.

Tra i demoni con un nome, i principali rivali di Kenshiro sono: Alf, meglio conosciuto come il demone della Clessidra, inviato a sconfiggere Kenshiro quando questi giunge nella Terra dei Demoni; il sadico e perverso Buron, armato di un affilatissimo boomerang e inviato a sedare la rivolta dei reietti incitati dalle acque rosse che annunciano il falso ritorno di Raoul; il gigantesco Sia, che utilizza grosse lame retrattili; Gyoko, dalle fattezze suine e particolarmente suscettibile ai commenti relativi al suo peso.

Al vertice di questa società guerriera, si trovano i demoni maestri dell’Hokuto Gemmy: Ron, Hyo e Kaio.

La triade al potere

Venerati come divinità della lotta, Ron, Hyo e Kaio sono i dominatori di questa terra.

Ron è il primo a scontrarsi con Kenshiro. Vive nel lusso, circondato da donne e agi. È così sicuro dalle proprie forze, da non curarsi dell’eventualità di avere tra i suoi servitori delle persone pronte a ucciderlo. La noia caratterizza la sua esistenza e brama la sfida con avversari alla sua altezza; è questa ragione a spingerlo senza apparente ragione ad accettare lo scontro all’ultimo sangue con Kenshiro. È il più debole dei tre demoni supremi.

Per potenza, Hyo è il secondo dei tre. È fidanzato con Sayaka, sorella minore di Kaio, e condivide con Kenshiro un importante segreto connesso al loro passato.

Il supremo demone Kaio si contraddistingue per la sua imponente stazza e per l’armatura dotata di elmo con maschera che cela il suo volto. Tiene l’intero territorio sotto una feroce tirannia. È maestro senza rivali dell’Hokuto Gemmy e si è addentrato così a fondo nel regno delle forze oscure da ottenerne la piena padronanza.

Il passato e il futuro

I tre demoni supremi sono stati tutti allievi di Jukei, maestro e precedente successore dell’Hokuto Gemmy.

Per scoprire le origini di questa arcana arte di combattimento e il suo legame con le origini della Divina Scuola di Hokuto, non lasciatevi sfuggire l’ultimo volume di Ken il Guerriero.